Percorsi e Itinerari

L'ingresso al parco è libero e la navigazione è resa semplice da alcuni sentieri attrezzati. Anche se siete camminatori esperti, è sempre consigliabile rivolgersi al Centro Visite per avere informazioni aggiornate, oltre che la cartina dei sentieri.

Tra i numerosi sentieri percorribili si segnalano i seguenti:

  • Sentiero archeologico-naturalistico “Caiolo” - difficoltà media, da 2 a 5 km con dislivello 200 metri. Il percorso consente di visitare le più belle ed interessanti tombe etrusche nella necropoli di San Giuliano. Leggi l'itinerario dettagliato.

  • Sentiero “Bosco della Bandita-Via Clodia” - difficoltà media, 4 km con dislivello 100 metri. Una rilassante passeggiata alla scoperta della splendida cerreta d’alto fusto. Tra la vegetazione i resti della via Clodia, ruderi di età romana, punti panoramici, possibilità di incontrare animali selvatici. Leggi l'itinerario dettagliato.

  • Sentiero “Valloni” - difficoltà media, 5 km con dislivello 150 metri. Un impegnativo percorso che collega il borgo di Barbarano a quello di Blera, lungo il corso del Biedano, con piccole dighe, cunicoli, mulini, grotte e cave. Consigliate calzature impermeabili. Leggi l'itinerario dettagliato.

  • Sentiero Caiolo-Greppo Cenale - difficoltà media, 3 km con dislivello 200 metri. Dal punto panoramico scende nella necropoli con tombe rupestri del V-IV e III secolo a.C. Leggi l'itinerario dettagliato

  • Sentiero “Fonte di Pisciarello-tomba Cima” - difficoltà medio-alta, da 3 a 5 km. Da Porta Romana si raggiunge l’altura di Campecora, si scende nuovamente nella forra fino a raggiungere il pianoro di Sarignano e da qui la necropoli del Cima. Al ritorno si può deviare per la cava di Sarignano, la forra del Biedano fino a tornare a Barbarano. Leggi l'itinerario dettagliato.

  • Percorso equestre “Bosco della Bandita-Quarto” percorribile anche in mountain-bike e a piedi - difficoltà medio-alta, lunghezza 6 chilometri. Itinerario panoramico che si svolge per gran parte al sole. Leggi l'itinerario dettagliato.

  • Percorso equestre “La Tignana-Fontanaccia” - Difficoltà media, 3 km, dislivelli vari. Percorribile anche in mountain-bike e a piedi, attraverso l’area del Quarto.Leggi L'itinerario dettagliato.

  • Percorso mountain-bike "Ferrovia abbandonata Orte-Civitavecchia", vecchia linea che collegava i porti di Civitavecchia e Ancona, rimasta in uso fino al 1963. Le gallerie non sono illuminate e alcuni punti sono di difficile percorrenza.

Notiziario